Abbiamo testato Google Nest Hub di seconda generazione, vale la pena acquistarlo?

Da questo momento puoi entrare nel Google Store e vedere che è disponibile un nuovo Nest Hub. Riguarda Google Nest Hub di seconda generazione ed è disponibile per 99 euro o 99 dollari. È la seconda scommessa di Google per il mago con display, qualcosa che ha anche, ad esempio, Amazon con Alexa. Lo abbiamo testato per alcuni giorni per scoprirlo cosa fa, se ne vale la pena e in quali situazioni può essere migliore o peggiore di uno dei Altoparlanti Google senza schermo.

Google Assistant Vocal Nest Hub Galet
Google Assistant Vocal Nest Hub Galet
Developer: Unknown
Price: unknown

Un design minimalista incentrato sullo schermo e sui sensori

Google Nest Hub

Non testiamo il Google Nest Hub prima generazione ma si vede che è lo stesso prodotto quando si parla di design. L’altoparlante con schermo non è stato sottoposto a lavori di ristrutturazione che incoraggia l’acquisto o miglioramenti dalla sua prima.

Ha un base rivestita in tessuto, che contiene uno schermo da 7 pollici con vari sensori, un paio di pulsanti e un interruttore. I pulsanti si trovano sul retro, quindi non puoi vederli quando guardi l’altoparlante dalla parte anteriore. Non è un problema, poiché sono in una posizione facile da ricordare e puoi sempre usare i comandi vocali per aumentare o diminuire il volume.

La parte posteriore ha anche un interruttore che serve a disattivare il microfono. Per impostazione predefinita è disattivato e se lo attivi farai in modo che l’altoparlante non senta nulla. Qui finiscono i pulsanti, che ci fanno vedere la semplicità e l’obiettivo principale: interagire con la schermata principale.

La parte frontale ha come elemento predominante il Schermo da 7 pollici, due microfoni in alto e anche un nuovo sensore che integra questa seconda generazione, a Radar soli. In seguito vi diremo a cosa serve e se è davvero un punto da tenere in considerazione.

L’apparecchio ha un buon design complessivo, robusto e con un buon supporto. Sarà difficile “danzare” in superficie e si abbinerà a quasi tutti i design per la casa. Ovviamente le opzioni di colore sono limitate: frontale sempre bianco e base disponibile in grigio chiaro o grigio molto scuro.

Funziona (quasi) come il tuo assistente mobile o un altoparlante intelligente

Può essere interessante avere un assistente con uno schermo, ma devi tenere presente che l’hardware offre pochi vantaggi a Assistente Google, o almeno non tanti come ci si potrebbe aspettare. La realtà è che questo Nest Hub può fare la stessa cosa di un altoparlante senza schermo o l’assistente del tuo cellulare Android.

Ascolta lo stesso, suona bene, risponde alle domande che gli fai, può scrivere note, impostare promemoria, impostare allarmi, attivare o disattivare elettrodomestici intelligenti.

Google Assistant Vocal Nest Hub Galet
Google Assistant Vocal Nest Hub Galet
Developer: Unknown
Price: unknown

Sì è vero che migliora leggermente alcuni comandi vocali come chiedere l’ora o le immagini: qui chi parla ha proprie interfacce per aggiungere ulteriori informazioni alla voce che emerge dallo speaker in tribuna.

Puoi chiedere la stessa cosa di qualsiasi dispositivo elettronico che hai Assistente Google e ti risponderà allo stesso modo. In caso di potere supportare la descrizione o la spiegazione visivamente, lo farà. Nel nostro utilizzo quotidiano, questo supporto visivo è stato positivo, ad esempio, quando chiediamo il meteo e lo schermo ci mostra un’interfaccia con le previsioni per i giorni successivi.

La domanda qui è se tu come utente hai bisogno di quel supporto visivo dallo schermo quando chiedi qualcosa all’Assistente Google. Fino ad ora non ce l’avevi con il cellulare o gli altoparlanti E probabilmente hai fatto bene, quindi vale la pena pagare di più per avere uno schermo o è meglio acquistare un altoparlante?

YouTube e Netflix, i grandi alleati dello schermo

In effetti, avere uno schermo dovrebbe servire a qualcosa di più che vedere l’ora in modo più visivo. Il Google Nest Hub può riprodurre video di YouTube e anche da piattaforme come Netflix. Puoi dire all’Assistente Google di inserire “Narcos” per te e, se configuri Netflix all’avvio di Nest Hub, si aprirà l’app e inizierà a riprodurlo.

Lo stesso con i video di YouTube e con i servizi musicali. E sì, certo, puoi interagire con lo schermo con la sua interfaccia in ogni applicazione. Certo, potresti già avere altri schermi in cui riprodurre questo contenuto, che sono più grandi e di qualità superiore.

Lo schermo è la cosa più importante e non la migliore

Prima di testare il Nest Hub Abbiamo pensato che lo schermo, per ovvi motivi di risalto, sarebbe stato uno degli elementi migliori del dispositivo. Ci siamo subito resi conto che no. Lo schermo di Nest Hub ha una risoluzione abbastanza equa, fluidità mediocre e una terribile tattilità.

Non sappiamo quale processore includa, ma in molte occasioni il tuo dito andrà più veloce dell’interfaccia. Andare tra le sezioni ricorda i cellulari di fascia medio/bassa di 5 o 6 anni fa, quando sapevi che dovevi dargli un po’ di tempo in modo che non crollasse. Inoltre, la tattilità dello schermo lascia molto a desiderare.

È difficile credere che un prodotto incentrato sullo schermo, lanciato nel 2021, non abbia prestazioni decenti o uno schermo di qualità. Non possiamo dire che sia orribile ma ci aspettavamo molto di più da questo pannello. Puoi consumare Netflix o YouTube? Sì. È la cosa più comoda del mondo? Non troppo.

Google Assistant Vocal Nest Hub Galet
Google Assistant Vocal Nest Hub Galet
Developer: Unknown
Price: unknown

Due posizioni chiave: cucina o camera da letto

Mentre il altoparlanti google puoi posizionarli in qualsiasi punto della casa con cui questo Nest Hub non è compatibile da nessuna parte. Puoi davvero posizionarlo dove vuoi, ma ci sono due posizioni in casa dove tirerà fuori tutto il suo potenziale: la cucina e la camera da letto.

Il Radar soli Quello di cui abbiamo parlato prima è in grado di sapere come dormi ogni notte se metti il ​​Nest Hub sul comodino. Quando ti alzi potrai chiedere come hai dormito e potrai conoscere diversi parametri interessanti. Certo, è importante indicare che questa misura potrebbe diventare un pagamento molto presto. E onestamente, non è qualcosa per cui pagheremmo.

Un altro luogo in cui puoi sfruttare Nest Hub è la cucina. Se non hai la televisione e ti piace cucinare, può essere un buon alleato. È la parte della casa dove l’abbiamo avuto di più. Puoi mettere video di Youtube mentre cucini o segui le ricette di cucina con il tuo libro di cucina.

Grazie ai comandi vocali puoi mettere in pausa o riprendere la riproduzione senza toccare lo schermo. Ovviamente tutto perde senso se in cucina hai una TV collegata a un Chromecast o un dispositivo del genere.

È consigliato Google Nest Hub di seconda generazione?

Dopo diversi giorni di test possiamo dire che non è per noi. Costa 99 euro, un prezzo interessante, ma comunque alto per molti utenti. Si tratta di un dispositivo ben congegnato e dal quale ogni utente può ottenere cose diverse, per questo non diciamo che è sconsigliato, ma che nel nostro caso non lo compreremmo.

Tutto dipende molto se ti piace cucinare, hai altri gadget intelligenti a casa, hai un posto dove posizionarlo e il tuo modo di usare gli assistenti intelligenti. È un prodotto relativamente economico, ma con un volume molto grande: prestazioni e display.

Ti consigliamo di andare da qualche parte dove hanno il Google Nest Hub in modo fisico per poter interagire con esso, vedere le sue dimensioni, testare il suo altoparlante e decidere se si vuole convivere con il suo schermo e l’interfaccia, diciamo, non molto fluida.

Google Assistant Vocal Nest Hub Galet
Google Assistant Vocal Nest Hub Galet
Developer: Unknown
Price: unknown

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *