Diversi vecchi telefoni Samsung perderanno l’accesso ai servizi Google: scopri quali

Oggi abbiamo cattive notizie per migliaia di dispositivi in ​​tutto il mondo, anche se non per così tanti utenti. Google ha annunciato il ritiro del sostegno per vecchi cellulari Samsung. Questa cessazione del supporto lascerà i dispositivi che soddisfano i requisiti senza la possibilità di eseguire il servizi google normalmente. Come utente dovresti già sapere che è possibile utilizzare un cellulare Android senza servizi Google, anche se in alcune situazioni può essere piuttosto noioso.

Addio ai servizi Google per Samsung con Gingerbread

Samsung Galaxy S5 mini

Potresti non ricordarli, ma ci sono ancora migliaia di dispositivi sul mercato che eseguono sistemi operativi molto vecchi. Questi possono essere in un cassetto, riciclati o funzionanti. Diversi dispositivi Samsung di anni fa sono appena entrati nel tratto finale del loro supporto.

Tutti i Telefoni o tablet Samsung lasciarli correre Android Gingerbread 2.3.7 rimarranno senza la possibilità di avere i servizi Google. Ciò significa che non potranno accedere a Google Play, usa Gmail o naviga con Google Maps in modo stabile. Sono accessibili dal browser, una soluzione piuttosto mediocre.

La fine del supporto è prevista per la giornata 27 settembre 2021, o che è lo stesso, in un paio di mesi. Non c’è niente che puoi fare se non installare un sistema operativo più attivo o installare una ROM personalizzata.

Alcuni dei terminali che eseguono ancora questo sistema operativo sono i Galaxy S, il Galaxy S3 o il mitico Samsung Galaxy S5. Tutti perderanno l’accesso entro poche settimane, anche se non è troppo preoccupante.

Immagine di Lollipop su un Samsung Galaxy S5

Sono cellulari di molti anni fa che pochissimi utenti continuano ad utilizzare oggi. Google non ha bisogno di giustificare la fine del supporto, di cui stiamo parlando terminali estremamente vecchi con utilizzo residuo da parte degli utenti.

Se hai un Cellulare Samsung con Android Gingerbread 2.3.7 dovrai acquistarne uno più recente o provare ad aggiornarlo ufficiosamente per continuare a usarlo normalmente.

attraverso

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *