Perché Huawei P40 Pro non ha un display a 120Hz? Il marchio risponde

Sono trascorse quasi un paio di settimane dalla presentazione dell’Huawei P40. Una delle delusioni che prendiamo con il nuovo fiore all’occhiello di Huawei, era l’assenza di un’elevata frequenza di aggiornamento sul suo schermo per competere con la concorrenza. Per spiegare, l’Huawei P40 ha uno schermo a 60 Hz, mentre Huawei P40 Pro e P40 Pro Plus hanno un pannello a 90 Hz. Al giorno d’oggi, abbiamo persino visto telefoni da 220 euro con quella frequenza di aggiornamento, mentre la gamma più alta punta sui 120 Hz.

Certo, preferiamo quelli a 90 Hz per restare con i tipici 60 Hz o con una batteria mediocre, ma per la fascia più alta del mercato, il cui prezzo si avvicina ai 1.000 euro, avere il meglio del meglio non è un capriccio, è è qualcosa che dovremmo avere sì o sì. Per quelli che ti chiedi perché Huawei P40 Pro non ha fatto il salto a 120 Hz, ora abbiamo una risposta.

La batteria dell’Huawei P40 Pro è stata la preoccupazione maggiore

Il fatto di aumentare la frequenza di aggiornamento di uno schermo sì o sì finisce per significare un maggiore consumo di batteria e quindi una minore autonomia. Tuttavia, molti produttori stanno compensando questa maggiore frequenza di aggiornamento dello schermo con batterie di capacità maggiore, per compensare quel consumo extra e continuare a offrire una buona durata della batteria. Huawei P40 Pro ha un Batteria da 4.200 mAh, una capacità abbastanza standard al giorno d’oggi e che non spicca, una capacità che non sarebbe stata sufficiente per supportare i 120 Hz sul tuo schermo.

Questa è la giustificazione del marchio: Huawei P40 Pro non raggiunge i 120 Hz sul suo schermo per continuare ad avere una buona autonomia. Questa è una decisione di tutto rispetto, poiché il marchio avrebbe trovato un buon equilibrio tra la sua autonomia e la fluidità del suo flagship. Inoltre, c’è un fattore che tieni presente anche: il peso del telefono. Huawei P40 Pro ha un peso di 203 grammi e il Pro Plus di 226.

Se questi telefoni avessero la frequenza di aggiornamento del loro schermo aumentata a 120 Hz, avrebbero avuto bisogno di un aumento della batteria a circa 4.700 mAh per continuare a dare la statura in autonomia. Questo aumento della batteria alla fine si sarebbe tradotto in più peso ed è qualcosa di cui questi terminali non hanno bisogno, poiché diventerebbero troppo scomodi da tenere in mano.

Via | 91Cellulari

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *