Samsung Galaxy Z Flip 3 5G, il pieghevole che ora vorrai

Sono stato con uno dei cellulari più speciali dell’anno per circa due settimane. Il Samsung Galaxy Z Flip 3 5G viene fuori quasi tutto ciò che ho provato finora e ha un enorme fattore wow per quasi tutti gli utenti che lo incontrano. Suscita sguardi ovunque tu vada, sussurri di persone e molti, molti, “È quello il nuovo Samsung? Vediamo…”. Oggi non ti dirò come si comporta questo dispositivo di fascia alta con l’hardware migliore o come sono le sue fotocamere, anche di fascia alta. Se sei interessato a questo dispositivo hai bisogno di un’analisi rara.

Il Galaxy Z Flip 3 5G ora ha un buon design

Sembra che il Galaxy Z Flip 3 5G Si tratta di circa 3 generazioni dalla precedente piegatura del marchio. L’azienda ha apportato importanti modifiche al design che rendono questo dispositivo un uno molto diverso dal modello precedente. È bastato solo un anno a Samsung per modellare un pieghevole per trovare un abbastanza buona idea di cosa dovrebbe essere, almeno, in termini di design.

La costruzione del Samsung Galaxy Z Flip 3 5G è all’altezza di qualsiasi altra fascia alta quando si tratta di materiali e finiture, almeno all’esterno. Al suo interno si trova un dispositivo che ha poche controparti e che può essere confrontato solo con le generazioni precedenti.

Quando il dispositivo è aperto, è diviso in 2 parti con una cerniera al centro. Ogni parte ha un cornice metallica che ospita una parte in vetro. In quello inferiore non c’è nulla e in quello superiore troviamo una parte tinta da un altro vetro di colore diverso. È in questo luogo che si trovano lo schermo esterno e il modulo fotocamera discreto.

La parte inferiore presenta cornici omogenee a tutte le estremità, angoli curvi e un foro nello schermo molto simile a quello di altri dispositivi in ​​commercio. Gli angoli inferiori hanno un piccola protuberanza di gomma in modo che gli angoli superiori supportino quando si chiude il dispositivo.

I telai terminali sono a metà tra telai curvi e telai piatti. È un design interessante che non sacrifica l’ergonomia e che permette di segnare la differenza con il design della generazione precedente.

In termini generali il nuovo Samsung Galaxy Z Flip 3 5G ha un ottimo design il che lo rende il pezzo maturo che ogni utente cerca nelle generazioni successive alla prima versione.

Chiuso è più compatto, ma anche più spesso

sono stato pochi giorni discutendo nella mia testa se è più interessante avere un dispositivo pieghevole. La realtà è che il Galaxy Z Flip 3 è più compatto quando è piegato, ma questa riduzione delle dimensioni arriva quando la nostra mano, e la nostra tasca, si sono abituate a portare un comune smartphone tutto il giorno da lì a qui.

Quanto sopra non è più male e il nuovo non è buono come potrebbe sembrare. È come possedere un furgone per 10 anni e poi passare a un’auto compatta. Sì, ogni giorno parcheggerai in uno spazio più piccolo, ma hai già parcheggiato il tuo furgone per 10 anni e ti sei abituato a gestirlo. Che sia più grande non è più un problema. Cosa c’è di più, lasci alcuni dettagli che sono davvero importanti lungo la strada.

È bello finire di usare il cellulare, piegarlo con grazia e metterlo in tasca. Bene, diventerò pignolo. Di solito non indosso pantaloni attillati, quindi non mi dà troppo fastidio che il dispositivo sia più spesso del normale. Quello che mi dà un po’ fastidio è che ora devo abbassare la mano fino all’estremità della tasca per prendere il cellulare.

Con il mio solito smartphone mi basta inserire due dita e rimuoverlo. Ora molte volte devo metterci tutta la mano e quando la tiro fuori la tasca dei pantaloni è fuori. Una vera sciocchezza che sta succedendo solo a me? Problemi del primo mondo? Forse sì, ma alla fine non smette di essere qualcosa che non mi succede con un comune smartphone e cosa mi sta succedendo con la piegatura.

Quello che voglio mostrare è che sì, il dispositivo è più compatto e si piega, ma è molto probabile che tu non ne abbia bisogno nella tua quotidianità e che il fatto di essere pieghevole ti farà eseguire azioni più lunghe o più noiose.

Tira fuori il cellulare dalla tasca e inizia a usarlo con una mano è qualcosa che diventa complicato quando hai un pieghevole. Devi fare manovre complicate con il dito o usare la bocca – sì, la bocca – per aprirlo: prima che bastasse non far nulla. E credetemi: non vorrete fare manovre strane con un cellulare da 1.100 euro/dollari.

Continuo a pensare quali sono i veri vantaggi di avere un cellulare pieghevole rispetto a uno standard. Dopo averci pensato molto ne ho trovata una che non è stupida: lo schermo è più resistente agli urti. È uno schermo di plastica per essere pieghevole, quindi dovrebbe essere più resistente agli urti di un cellulare con uno schermo di vetro.

Oltre a questo, potresti semplicemente voler avere un mobile pieghevole per il fatto di essere pieghevole, ma non per una reale necessità di spazio o funzionalità. Lo otterrai perché è bello, e sì, è fantastico.

La curva centrale, la grande domanda

Dopo essere arrivati ​​in un luogo e aver lasciato il cellulare a tutti i presenti, arriva la grande domanda: «La? curvo Non si nota questo in mezzo?». TUTTI quelli che vedono il dispositivo ci passano sopra il dito e chiedono se non ti tiri i capelli tutto il tempo per averlo lì.

E non ho intenzione di mentirti nota che si vede. La buona notizia è che l’angolo di visuale meno evidente è dove si trova il tuo sguardo. Se guardi il dispositivo in qualsiasi posizione diversa da quella frontale vedrai la curva dello schermo con riflessi, ma non se guardi il dispositivo mentre lo usi.

Samsung ha raggiunto una curvatura molto interessante che puoi vedere e vedere, ma passa inosservato l’80% delle volte. Quel 20% delle volte che la curva non passa inosservata è fastidioso, più o meno, il 10% delle volte. Ciò significa che non dà troppo fastidio e che è fattibile vivere con un cellulare di questo tipo.

Ovviamente torno a quello che ero prima: è un piccolo inconveniente giustificato da quasi nessun vantaggio reale. Se leggi un testo vedrai che ci sono un paio di righe leggermente storte, ma non è incredibilmente fastidioso. A sua volta, quando guardi un video ti dimentichi quasi sempre di questa curva e non importa troppo.

Se sei un utente normale, ti assicuro che la tua testa non esploderà a causa di una piccola curvatura al centro dello schermo. Naturalmente, ancora una volta, potresti non voler passare attraverso questo quando puoi avere un normale cellulare senza quel “problema”, più economico e un po’ meno interessante.

Uno schermo da esterno molto utile

Il Galaxy Z Flip 3 Ha uno schermo molto utile nell’area esterna. In molte occasioni potrai vedere il contenuto delle notifiche, controllare la riproduzione della musica o vedere l’ora senza dover distribuire il terminale. Questa schermata è a colori e tattile, così puoi navigare attraverso una tua piccola interfaccia e configurarla a tuo piacimento.

Puoi mettere in pausa gli allarmi da questa schermata e anche rispondere alle chiamate che vengono riprodotte direttamente tramite l’altoparlante. I messaggi di WhatsApp, ad esempio, possono essere letti integralmente con un paio di click e gestiti senza alcun problema.

Questa schermata è anche usata per fare selfie con fotocamera posteriore, come vedrai la cornice della fotografia sullo schermo. È la dimensione perfetta, una buona luminosità e un feedback tattile abbastanza decente. È un buon passo avanti rispetto al modello precedente e tu risparmierai distribuendo il dispositivo più di una volta al giorno.

Ci sono diversi dettagli che possono essere migliorati su questo pieghevole Samsung

Ci sono molte cose che non hanno finito di convincermi di questo Samsung Galaxy Z Flip 3 5G. La prima è la peggiore risorsa del dispositivo: la sua batteria. Il L’autonomia del Galaxy Z Flip 3 è abbastanza mediocre. Se sei abituato a un dispositivo che arriva a fine giornata con una batteria del 15 o del 20%, sei nei guai.

L’uso medio ti fa passare attraverso il caricabatterie a metà pomeriggio quasi con tutta probabilità. Naturalmente, questa esperienza migliora se si utilizza uno schermo a 60 Hz, ma non credo che si desideri un cellulare da 1.100 euro/dollari per vivere un’esperienza del passato.

Potrebbe sembrare ridicolo, ma al 100% di carico, utilizzando 120Hz, a luminosità media ed eseguendo attività comuni. il dispositivo non raggiunge le 4 ore di schermo. Ma non è che non arriva, è che resta abbastanza lontano. Se usi 60 Hz e non guardi video o non giochi, potresti avvicinarti alle 4 ore di schermo al giorno.

Questo è normale quando, come produttore, devi rubare spazio alla batteria per ospitare il meccanismo di piegatura. Questo Galaxy Z Flip 3 ha una cella da 3.300 mAh, qualcosa che non vedevamo da tempo nella gamma alta.

Un altro dettaglio che non mi è piaciuto molto è che il dispositivo viene fornito senza caricabatterie. Questo melone è stato aperto molto tempo fa e non ci tornerò più. Penso che un cellulare da 1.100 euro/dollari dovrebbe avere un caricabatterie nella confezione. Samsung ritiene che non lo includa e non lo includa, quindi se vuoi caricare rapidamente devi andare alla scatola o usarne uno che hai a casa.

Infine, un altro dei “problemi” che trovo con questo Samsung Galaxy Z Flip 3 5G è il suono. Questo è di qualità, ma ancora una volta, sembra che abbiano dovuto minimizzare il componente per risparmiare spazio. Il volume massimo è abbastanza giusto E se hai rumore di fondo potrebbe non essere sufficiente. Non mi ha convinto, anche se sono consapevole che questo componente è sempre meno importante a causa dell’ascesa delle cuffie wireless.

Puoi avere un pieghevole nel 2021, ma meh

Il mio riassunto di Samsung Galaxy Z Flip 3 5G è che sì, è uno smartphone molto bello, che attira gli sguardi ovunque tu vada e che ha tutto ciò che puoi aspettarti da una fascia alta: tranne una buona batteria e un buon audio.

Ho trascorso due buone settimane con questo dispositivo, che non mi ha dato molto al di là della buona esperienza. Potrebbero esserci utenti che hanno bisogno di questo terminale per qualche motivo, ma non sono io. Sì, potresti avere questo dispositivo come smartphone principale senza alcun problema., ma probabilmente non sborseresti quanto costa rispetto ad altre opzioni sul mercato.

Avere un pieghevole nel 2021 è possibile, è comodo e non devi pagare 2.000 euro/dollari per averlo. La “cattiva” notizia è che non avrai un reale e sostanziale miglioramento rispetto a uno smartphone convenzionale, piuttosto dovrai fare i conti con alcuni piccoli dettagli che peggiorano un po’ l’esperienza quotidiana a causa del fatto che il tuo cellulare è piegato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *