Xiaomi sta alzando il prezzo dei suoi cellulari: quanto, dove e perché

Lo abbiamo avvertito qualche mese fa e sembra che Xiaomi non abbia avuto altra scelta che mettere in moto il suo piano. Il CEO dell’azienda ha avvertito tutti gli utenti che se la carenza di componenti fosse continuata sulla stessa linea i prezzi dei dispositivi potrebbero aumentare. Ebbene, la brutta notizia che ci si aspettava qualche mese fa è ora realtà: Xiaomi sta alzando il prezzo dei suoi cellulari. È iniziato in uno dei mercati più importanti per l’azienda e ti diremo tutto ciò che devi sapere.

Perché Xiaomi ora è più costoso?

La risposta è in preparazione da circa un anno. A causa della pandemia globale, i produttori di componenti elettronici sono stati costretti a ridurre la produzione. Non ci sono semiconduttori, quindi costa molto di più produrre i componenti dei cellulari, computer o console. Se non ci sono componenti, non ci sono nemmeno i cellulari, quindi tutto si complica.

Xiaomi ha annunciato alcuni mesi fa che risente notevolmente della mancanza di componenti. Il modo per avere abbastanza componenti è pagarli di più, cosa che Xiaomi può fare in una certa misura.

È una delle aziende con minori margini di profitto su ogni dispositivo che vende, quindi un considerevole aumento di prezzo sui componenti può rovinare questi vantaggi.

Xiaomi ha consigliato: se la carenza continuasse, non avrebbero altra scelta che trasferire questi costi all’utente finale. La carenza di componenti continua e Xiaomi ha già iniziato ad attuare questa strategia di cui hai già avvertito.

Perché altri produttori non lo fanno? Produttori come Apple, Samsung o Huawei hanno margini molto più alti, quindi pagare di più per un componente riduce solo leggermente il tuo margine di profitto. Certo, se tutto rimane lo stesso per un po’ potremmo vedere aumenti generali in tutti i marchi di telefonia mobile.

Di quanto Xiaomi sta alzando i prezzi dei suoi dispositivi?

Xiaomi ha iniziato ad aumentare i prezzi dei suoi dispositivi in ​​India, uno dei mercati più importanti per l’azienda. Il rialzo non è leggero e su alcuni dispositivi fa una notevole differenza.

Non si tratta di un aumento di un singolo dispositivo: tutti i modelli della serie Redmi Note 10 hanno il loro prezzo aumentato presso il principale rivenditore di Xiaomi in India. Non è un caso e l’aumento è tra i 800 e 2.000 rupie. In cambio stiamo parlando di alcuni Da 8 a 22 euro o da 10 a 26 dollari di aumento.

  • Xiaomi Redmi Note 10: 146 euro – 174 dollari | 156 euro – 185 dollari
  • Xiaomi Redmi Note 10 Pro: 214 euro – 254 dollari | 235 euro – 279 dollari

Questi aumenti sono significativi, soprattutto in un paese come l’India. Se verranno estrapolati ad altri mercati come Spagna o America Latina è al momento un completo sconosciuto. La cosa normale è pensarla così, perché se Xiaomi ha alzato i prezzi in un mercato emergente come l’India, lo farà anche in altri mercati con maggiore potere d’acquisto.

attraverso

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *